NOTA! Questo sito utilizza "Cookie strettamente necessari" e "Cookie di Google Analytics".

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Cookies

I "cookies" sono delle informazioni che vengono trasferite sull'hard disk del computer dell'utente da un sito web.
Non si tratta di programmi, ma di piccoli file di testo che consentono ai siti web di memorizzare le informazioni sulla navigazione effettuata dall'utente e di rendere tali informazioni accessibili nel corso della navigazione sul web ad opera di altri siti che utilizzino questo strumenti.
La maggior parte dei siti web utilizza i cookie poiché fanno parte degli strumenti in grado di migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti. I cookie permettono ai siti web di offrire servizi personalizzati (per esempio, ricordare un accesso, conservare i prodotti nel carrello o mostrare contenuti importanti).
Ci sono diversi tipi di cookie: i cookie temporanei (o cookie di sessione) che si cancellano automaticamente con la chiusura del browser e i cookie permanenti che non vengono cancellati ma restano finché non vengono appositamente cancellati o fino alla data di scadenza definita dal sito stesso.
La maggior parte dei browser accetta i cookie automaticamente; l'utente, tuttavia, può disattivare i cookie dal proprio browser, ma in tal caso occorre ricordare che si potrebbero perdere molte funzioni necessarie per un corretto funzionamento del sito web.
Quanto ai cookies in concreto utilizzati in questo sito, essi sono limitati a quelli normalmente definiti come "Cookie strettamente necessari", in quanto essenziali per la navigazione dell'utente nel sito web e per l'utilizzo delle sue funzionalità come l'accesso ad aree protette del sito e senza i quali i servizi richiesti dall'utente, come fare un acquisto, non possono essere forniti, ed a quelli noti come Targeting Cookie o Cookie di pubblicità, che, diversamente dai primi, vengono utilizzati per inviare annunci mirati all'utente in base ai suoi interessi. Sono anche utilizzati per limitare il numero di volte in cui l'utente visualizza una pubblicità e per valutare l'efficacia della campagna pubblicitaria. I cookie memorizzano il sito web visitato dall'utente e tale informazione viene condivisa con terze parti quali gli inserzionisti.
I browser più comunemente in uso consentono comunque la disabilitazione anche di questo genere di cookies.
Per la disattivazione dei cookie è possibile consultando la guida del proprio browser.
Per maggiori informazioni su Google Analytics puoi consultare: https://www.google.it/intl/it/policies/technologies/types/

Classificazione: residenza terapeutico-riabilitativa per disturbi del comportamento alimentare
Viale Colombo, 223-225 Lido di Camaiore (LU)
Tel./fax 0584.904785
Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Responsabile: Fabrizio Damiani
 
Paim gestisce la struttura dal 2012 in associazione temporanea con l’Istituto di Riabilitazione Santo Stefano (MC).
La Residenza accoglie 10 ospiti, e impiega 16 tra operatori e consulenti (il servizio di assistenza socio-sanitaria, della riabilitazione psichiatrica, del fisioterapista e dell’educatore sono di competenza Paim, mentre la Direzione Sanitaria compreso lo Psichiatra, gli Psicologi, la Nutrizionista sono di competenza dell’Istituto Santo Stefano):
6 O.S.S.
1 tecnico della riabilitazione psichiatrica
1 fisioterapista
3 psichiatri
2 psicologi
1 nutrizionista
1 infermiere
1 educatore

Il trattamento proposto si basa sulla più recente e validata teoria e terapia cognitivo-comportamentale per il trattamento dei disturbi dell’alimentazione (Cognitive Behavior Therapy-Enhanced CBT-E, Fairburn, 2008). 

villamare

Identità 

La struttura Terapeutico Riabilitativa per Disturbi del Comportamento Alimentare offre la possibilità di svolgere un percorso terapeutico-riabilitativo in un ambiente di cura non ospedalizzato che tuttavia dispone dell’assistenza sanitaria, psicologica ed educativa di cui questi pazienti necessitano.

Villamare ha un’impostazione “aperta” e non “chiusa”, ovvero i pazienti in condizioni mediche stabili possono avere permessi di uscita e la possibilità di ricevere visite di parenti ed amici in vari momenti della giornata, fatta naturalmente eccezione per le ore dei pasti e delle attività terapeutiche. 

Il trattamento proposto si basa sulla più recente e validata teoria e terapia cognitivo-comportamentale per il trattamento dei disturbi dell’alimentazione (Cognitive Behavior Therapy-Enhanced CBT-E, Fairburn, 2008). L’applicazione al regime residenziale della CBT-E segue il modello di Dalle Grave (2009, 2012). Il metodo cognitivo-comportamentale è opportunamente integrato con interventi farmacologici e educativi, finalizzati al miglioramento del percorso terapeutico. 

La gestione dell’alimentazione è parte integrante del trattamento e segue specifiche linee guida a seconda della condizione di sottopeso, normopeso o sovrappeso.

 

Formazione

Il personale è in formazione permanente con il Coordinatore interno della Salute Mentale e alcune figure medico-sanitarie quali: psichiatra (direttore sanitario), due psicologhe, una nutrizionista.

 

Attività

All’interno della Residenza sono previste una serie di attività per migliorare e/o mantenere tutte quelle abilità necessarie per una gestione corretta di se stesse in tutti gli ambiti della vita quotidiana.

Training all’assertività:

È stato costituito da un ciclo di 10 incontri di un’ora ciascuno, una volta a settimana, rivolti a tutte le ragazze presenti in struttura con l’obiettivo di proporre alle partecipanti uno strumento che possa favorire delle risposte adattive nelle situazioni sociali, il senso di autonomia e agentività. 

È stato condotto attraverso una metodologia che ha previsto brevi esposizioni teoriche e attività esperienziali (per esempio: simulate e giochi di ruolo). È stata inoltre prevista una valutazione con la somministrazione di test di autovalutazione prima e dopo il training e un questionario di gradimento conclusivo.

Laboratorio Life Skills:

L’obiettivo del laboratorio è migliorare il benessere e la salute psicosociale delle persone attraverso l’apprendimento di abilità utili per la gestione dello stress della vita quotidiana, dell’emotività e delle relazioni sociali. 

Nel dettaglio le abilità prese in considerazione nel corso degli incontri (una volta a settimana per 2 ore) sono state le seguenti: capacità di prendere decisioni, capacità di risolvere i problemi, creatività, senso critico, comunicazione efficace, capacità nelle relazioni interpersonali, autocoscienza, empatia, gestione delle emozioni e gestione dello stress. 

La metodologia utilizzata è di tipo attivo ed esperienziale.

Cineforum:

È prevista la scelta di un tema di interesse per il gruppo e di una serie di film connessi a tale tema. A seguito della proiezione, che avviene un pomeriggio a settimana, le partecipanti sono invitate ad aprire un dibattito con impressioni personali, discussioni e scambio di idee. All’interno di tale attività è stata prevista un’uscita al cinema per vedere un film d’animazione d’interesse per il gruppo (Inside Out), fra l’altro risultato utile anche per il lavoro parallelo svolto anche in altri laboratori e in psicoterapia, sull’educazione emotiva.

Laboratorio di lettura e scrittura:

Tale laboratorio si pone l’obiettivo di favorire le capacità critiche su temi di attualità di interesse per il gruppo (di ordine sociale, scientifico, politico) attraverso lo sviluppo di discussioni e confronti di idee fra i partecipanti. Il laboratorio di scrittura ha poi portato alla proposta da parte del gruppo di realizzare un giornalino della struttura. Dopo un lavoro di scelta delle tematiche da affrontare, scrittura di articoli, poesie, brevi racconti autobiografici, interviste a i membri dello staff e progettazione grafica, si è arrivati alla produzione di alcuni numeri del giornalino, chiamato “Virata Mista”.

Laboratorio d’arte:

Al fine di potenziare le capacità creative e attuare strategie distrattive dai pensieri legati alla psicopatologia, il laboratorio d’arte è all’insegna del divertimento attraverso la creazione di manufatti personali. Si svolge un pomeriggio a settimana, prevede la partecipazione di tutto il gruppo che può sperimentare l’uso di materiali diversi, secondo le proprie preferenze: pitture di vario genere, fimo, creta, découpage, creazione di gioielli. In varie occasioni sono state poi organizzate uscite di gruppo, con la presenza dell’educatrice e di un’operatrice.

Il laboratorio d’arte è stato anche sfruttato per “produrre” abiti di carnevale che poi sono stati usati dal gruppo per un’uscita al carnevale di Viareggio. Altre uscite sono state indirizzate a visionare mostre d’arte, come ad esempio la visita alla mostra di Kandinsky a Palazzo Blu a Pisa, al Museo dei Bozzetti a Pietrasanta e alla città di Lucca.

Teatro:

L’attività di teatro è stata proposta in 2 occasioni. Entrambe le volte, le partecipanti dopo aver letto due romanzi (Il Mago di Oz e Pinocchio) hanno scritto la sceneggiatura e poi provato ad impersonare i protagonisti delle storie. 

Inoltre sfruttando il laboratorio d’arte si sono disegnate le scenografie utili alla messa in scena delle recite. A causa delle difficoltà delle pazienti a mostrarsi davanti ad un pubblico, si è deciso di mettere in scena le due recite privatamente, e di video-registrarle in modo da poter montare un filmato ricordo e poterlo far visionare all’équipe medica e ai familiari delle ragazze.

NEWS